Skip to content

Se da una parte imbavagliano dall’altra apro un blog!

giugno 11, 2010

E’ come se una piccola crepa si sia creata in un muro. Questa crepa apparve nel 1994, per la prima volta in nove minuti. All’inizio da piccola crepa diventa una crepa piccola, che comincia a perdere acqua. Questa crepa anzichè essere chiusa viene accolta dai proprietari di casa, i quali la confermano. Solo che con gli anni questa crepa ha cominciato ad ingrandirsi sempre di più e a perdere più acqua. Ed ora la crepa è enorme, l’acqua sta arrivando e salendo più su, e piano piano sta arrivando alle bocche della gente. Che non riuscirà più a parlare. Alcuni tentano di salvarsi, provano ad urlare ma escono solo bolle d’acqua. Altri invece purtroppo hanno le branchie e sembrano immuni a questa perdita. La crepa ora non domina più solo su una parete ma si è espansa, arrivando a colpire la parete della TV, la parete dei giornali e quella dei libri e degli spettacoli. Questa crepa sta affondando l’Italia, con tutti quanti dentro. Il bello è che molta gente che ama la crepa è convinta di avere le branchie e si crede immune. Peccato che non sanno di averle. E quando ormai il tutto sarà affondato e immobile dall’acqua, non ci sarà modo di fare più nulla. Se non quella di raccogliere i cadaveri di quello che era il nostro paese.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: