Skip to content

L’appartamento spagnolo

giugno 11, 2010

Il titolo di questo post è totalmente sbagliato. Forse di giusto esiste solo lo spagnolo, ma di appartamento nemmeno l’aria. E’ già nelle prossime righe vi farò un brevissimo riassunto di quella che è stata una 72 ore non stop.

Luogo: Barcellona

Orario – 23 del mercoledi fino alle 23 del giovedì

Come:

Beh se tre grandi amici decidono di fare una pazzia è sicuro che la pazzia viene bene. Un viaggio all’estero di 24 senza dormire. Con uno scopo comune: scappare. Non da qualcuno o qualcosa, ma solo da quello che si ha tutti i giorni. Per passare 24 ore in assoluta frivolezza. Già forse il bisogno di evadere lo si asseconda bene solo se si pensa poco. Ed ecco che introno alle 18.00 vado alla stazione di Ciampino e prelevo Tomas e Lucas (alias Marco e Marco). Ci siamo scelti anche tre nomi diversi, proprio per ridere prendere in giro chi non ci conosce e prenderci in giro tra noi. Io mi sono scelto come nome Nicolas. Certo credibili, tre cugini con i nomi che finiscono per s per volontà delle nostre madri.

Si inizia il tutto con un buon panino alla pancetta. Preso all’aeroporto in attesa del volo. All’andata Lucas si fa la settimana enigmistica io e Tomas dormiamo beatamente. Arriviamo a Girona, ci buttiamo sul primo auto disponibile e arriviamo a BCN alle 23 circa. Li ad attenderci un amico che ci ha portato da KFC. Pollo fritto, patatine e coca cola. Sono state di più le calorie assunte in questo viaggio che i soldi spesi.

A parte questo la serata prosegue al “punto” un locale gayo molto carino, sobrio con dei tavolini, musica di sottofondo in cui beviamo un GinLemon. Non per essere chic, ma perchè i cocktail appartengono solo alla nostra nazione. Di li si parla tendenzialmente della vita del nostro amico Italiano, trasferitosi a BCN da un pò. Chiacchiere risate…e ogni tanto qualche commento su qualche ragazzo carino. Si va poi all’Arena. Nostra salvezza. Locale aperto fino alle 6.00 di mattina. Li trascorriamo la serata ballando e respingendo tutti i candidati spasimanti. Io, Nicolas vengo abbordato da un modello brasiliano di 24 anni moro occhi verdi, Tomas da un biondo che non so da dove venga e Lucas invece da un ragazzetto biondino che lo ha definito come “il ragazzo più bello del locale”. Ma come bravi ragazzi abbiamo avuto un solo amante quella notte il gin lemon. Ballato fino alle sei senza sosta, tra lelle orsi e fashion victims il locale chiude e noi veniamo cacciati. Solo allora avevamo realizzato che eravamo dei clochard senza meta. Stanchi troviamo uno starbacks che apriva alle 6.30, abbiamo atteso siamo entratie abbiamo soggiornato li più di due ore. Io dopo aver bevuto il mio moca blanco mi sono addormentato e risvegliato moooolto dopo. Lucas e Tomas hanno chiacchierato. Da li in poi il mio viaggio è consistito nel dormire più che mai, da Desegual, Subway, aereo e auto. Fino al ritorno a casa dove Lucas ha dormito con me. Che dire da ripetere….ciao!!!

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: