Skip to content

Fly to China

giugno 14, 2010

Tratto dall’ansa:

FIUMICINO – Dopo la missione degli imprenditori di Confindustria e Abi, anche la scuola incrementa i rapporti tra Italia e Cina. Per la prima volta nel nostroPaese una classe liceale si e’ recata per tre settimane in Cina per uno stage full immersion nello studio della lingua cinese.

L’iniziativa è del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Roma, la scuola che, unica in Italia e seconda in Europa dopo unistituto superiore francese, da quest’anno ha scelto il cinesecome prima lingua straniera nel programma del Liceo ScientificoInternazionale. Sono 28 gli studenti, tutti del primo anno,partiti dall’aeroporto di Fiumicino con un volo dell’AirChina: rimarranno fino al 29 giugno a Pechino, presso la Beijing Foreign Languages University, con una puntata anche a Shangaiper una visita all’Expo. Ad accompagnarli, quattro insegnantidel Convitto, tra cui uno di madrelingua cinese.

Sono rimasto molto contento e comunque stranito da tale articolo. Piccola dimostrazione di come cambiano i tempi. Quando facevo il liceo io era obbligatorio volare a Londra per apprendere l’Inglese, l’idioma internazionale. Ma le cose cambiano ed ecco che il fenomeno Cina comincia ad “invaderci” (da leggere in senso buono) anche culturalmente.

Sono curioso di vedere come sarà questa esperienza per i giovani ragazzi Romani. Dopotutto non è male farli iniziare a relazionare con i futuri datori di lavoro 😀

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: